banner7

Cenno Storico

Il Rottweiler appartiene ad una delle razze piu' antiche.
La sua origine risale ai tempi dei Romani che li impiegarono per condurre le mandrie e proteggere gli uomini delle proprie legioni durante l'attraversamento delle Alpi. Le legioni romane si stabilirono nella zona di Rottweil, ed i loro cani vennero in contatto con quelli indigeni con la naturale conseguete ibridazione dei due ceppi.
Durante la permanenza questo cane assolveva egregiamente ai compiti di guardia, conduzione di grosse mandrie, difesa dei loro padroni e delle rispettive proprieta' e dalla citta' imperiale di Rottweil prese il nome di "Rottweiler", cane-macellaio.
Furono, infatti, i macellai che allevarono il Rottweiler esclusivamente per uso personale ed il rendimento di questi soggetti nel lavoro.
Il trascorrere del tempo vide sempre piu' l'affermarsi di questa razza grazie alle proprie notevoli doti.
All'inizio del XX secolo, i Corpi di Polizia selezionavano le varie razze di cani da impiegare nei loro specifici compiti. Misero alla prova anche il Rottweiler giudicandolo eccezionalmente adatto a questo impiego e, conseguentemente, nel 1910 fu ufficialmente riconosciuto quale cane poliziotto.
L'obbiettivo della selezione del Rottweiler e' produrre, nel rispetto dello standard, un cane potente, energico, di colore nero con focature marrone-rossicce ben delineate, che nonostante la sua imponenza mantenga un aspetto nobile e sia in grado di svolgere la funzione di cane da compagnia, servizio e utilita'.

Aspetto generale del cane

Il Rottweiler e' un cane da medio-grande a grande, robusto, ne' massiccio ne' leggero, ne' levrettato, ne' alto sugli arti. Le proporzioni esatte della sua struttura lo vogliono compatto e potente, evocante grande forza, elasticita' e resistenza.
Importanti proporzioni: la lunghezza del tronco, misurata dalla punta dello sterno alla protuberanza ischiatica, non dovrebbe superare l'altezza al garrese piu' del 15%.

Comportamento e carattere

Discende da stirpe socievole e pacifica e per natura ama i bambini; e' affettuoso, obbediente, addestrabile ed amante del lavoro. Il suo aspetto imponente lascia intuire le sue origini. Il suo comportamento e' sicuro, saldo di nervi ed intrepido. E' sempre vigile e attento al mondo che lo circonda.

Testa

Cranio: di media lunghezza, cranio largo tra le orecchie, l'osso frontale, visto di lato, solo moderatamente convesso. L'occipite e' ben sviluppato senza sporgere eccessivamente.
Stop: salto naso frontale pronunciato.

Fisionomia

Naso: la canna nasale e' diritta, larga alla base e con moderato assottiglia mento.
Tartufo: ben conformato, e' piuttosto largo che arrotondato, sempre nero con narici proporzionatamente grandi.
Muso: non deve mai essere lungo o corto rispetto al cranio.
Labbra: nere, aderenti con commessura labiale chiusa, le gengive devono essere scure.
Mascella: forte e larga sia la superiore che la inferiore. Guance: pronunciate arcate zigomatiche.
Dentatura: completa ( 42 denti), robusta con gli incisivi superiori che si chiudono a forbice sopra quelli della mascella inferiore.
Occhi: medio-grandi, a forma di mandorla, di colore marrone scuro con palpebre ben aderenti.
Orecchie: medio-grandi, pendenti, triangolari, attaccate alte e ben distanti l'una dall'altra. Orecchie ben inserite, quando sono rivolte in avanti, conferiranno una maggior larghezza al cranio.

Collo

Potente, moderatamente lungo, ben muscoloso, leggermente arcuato, asciutto, senza giogaia o pelle lassa sotto la gola.

Tronco

Linea dorsale: diritta, forte, solida.
Zona renale: corta, forte e profonda.
Groppa: larga, di media lunghezza, leggermente inclinata, ne' diritta ne' scoscesa.
Torace: spazioso, largo e profondo (approssimativamente il 50% dell'altezza del cane al garrese) con petto ben sviluppato e costole ben cerchiate.
Addome: fianchi non retratti.
Coda: al naturale in prolungamento della linea superiore, a riposo pendente.

Arti

Anteriore: nel complesso, gli arti anteriori, visti di fronte, sono diritti e non restringenti. Visti di lato, il braccio e' diritto. L'angolazione della spalla dovrebbe essere di circa 45 gradi.
Spalla: ben piazzata.
Omero: ben aderente al tronco.
Avambraccio: vigorosamente sviluppato e muscoloso. Metacarpo: leggermente elastico, forte e non rigido.
Piedi: rotondi, dita chiuse e ben arcuate, suole dure, unghie corte, nere e forti.
Posteriore: nel complesso, visti da dietro, gli arti posteriori sono diritti e non chiusi. In stazione di riposo l'articolazione tra la coscia e la gamba forma un angolo ottuso.
Coscia: di media lunghezza, larga e molto muscolosa.
Gamba: lunga, robusta e con larga muscolatura, vigorosa con forti tendini, ben angolata, non rigida.
Piedi: leggermente piu' lunghi degli anteriori, altrettanto compatti, arcuati, con forti dita, senza speroni.

Movimento

Il Rottweiler e' un trottatore. La linea dorsale rimane solida e relativamente ferma. L'andatura e' armoniosa, sicura, potente e sciolta con buona falcata.

Pelle

La pelle sulla testa e' ben tesa ma si possono formare leggere rughe quando il cane e' in attenzione.

Mantello

Qualita': e' formato da pelo e da sottopelo. Il pelo e' di media lunghezza, duro, aderente, compatto. Il sotto pelo non deve sporgere dal pelo. Sugli arti posteriori il pelo e' leggermente piu' lungo.
Colore: nero con focature intense marrone-rossiccio ben delineate sulle guance, sul muso, sotto il collo, sul petto e sugli arti come pure sopra gli occhi e sotto la coda.

Altezza e peso

Altezza dei maschi: da 61 a 68 cm.
61-62 cm - piccolo
63-64 cm - medio
65-66 cm - grande (taglia ideale)
67-68 cm - molto grande
Peso: circa 50 Kg.
Altezza delle femmine: da 56 a 63 cm.
56-57 cm - piccola
58-59 cm - media
60-61 cm - grande (taglia ideale)
62-63 cm - molto grande
Peso: circa 42 Kg.

Difetti

Ogni deviazione dei punti sopra citati deve essere considerato (valutato) come difetto e come tale deve essere degradato in giusta proporzione alla deviazione.
Aspetto generale: ossatura e muscolatura deboli, apparenza generale leggera, alta sugli arti.
Testa: da cane da caccia; stretta, leggera, troppo corta, lunga, pesante, fronte piatta (stop mancante o insufficiente).
Fisionomia facciale: muso lungo o appuntito, naso schiacciato o con narici aperte, canna nasale montonina o concava, tartufo chiaro o maculato.
Labbra: aperte, di colore rosa, o macchiate o con commessura labiale aperta.
Mascella: mascella inferiore stretta.
Guance: troppo prominenti.
Dentatura: a tenaglia.
Orecchie: attaccate troppo basse, troppo pesanti, lunghe, sottili, tirate indietro in modo tale da rimanere erette ed orecchie non portate correttamente.
Occhi: chiari, sporgenti (palpebre non ben aderenti, troppo infossati, troppo grandi o troppo rotondi.
Collo: troppo lungo, sottile, scarsamente muscoloso, con giogaia o pelle lassa.
Tronco: troppo lungo, troppo corto, stretto.
Linea dorsale: troppo lunga, debole o insellata, dorso di carpa.
Petto: torace a costole piatte, a botte, compresso.
Groppa: scoscesa, troppo corta, troppo piatta o troppo lunga.
Coda: attaccata troppo alta o troppo bassa.
Anteriore: appiombi anteriori chiusi o storti. Spalla diritta, con mancanza (o difetto) di aderenza del gomito; omero troppo lungo, troppo corto o troppo diritto; metacarpo debole o rigido; dita aperte, troppo piatte o troppo arcuate, dita rachitiche, unghie chiare.
Posteriore: cosce poco muscolose, arti chiusi, garretti vaccini o mancini, con angolature troppo strette o troppo aperte, presenza degli speroni. Pelle: pelle della testa a pieghe.
Condizioni del pelo: morbido, troppo corto o troppo lungo, ondulato, mancante di sottopelo.
Colore: non corretto, non ben delineato, con focature troppo estese.

Difetti da squalifica

Soggetti che non abbiano ben delineate le caratteristiche del sesso (tipo femminile nei maschi e vice-versa).
Comportamento: soggetti ansiosi, timidi, codardi, non indifferenti allo sparo, malvagi, eccessiva-mente diffidenti, nervosi.
Occhi: entropion, ectropion, occhi gialli, due occhi di diverso colore.
Coda: rotta , ad anello, con forte deviazione laterale.
Dentatura: cani prognati, enognati, morso incrociato, mancanza di incisivi, canini, premolari o molari.
Testicoli: N .B. Entrambi i testicoli devono essere ben visibili e sviluppati e ben discesi nello scroto.
Pelo: soggetti con pelo molto lungo o arricciato.
Colore: cani che non hanno il tipico colore nero di base in combinazione con focature marroni correttamente distribuite; macchie bianche.